Descrizione Progetto

Cosa ne facciamo del pane raffermo che langue nella nostra credenza? Il pain perdu!

Vero piatto “zero waste”, per chi ama il brunch e odia gli sprechi. L’origine del pain perdu, o per alcuni french toast, si perde nella notte dei tempi. Ne troviamo tracce non solo nell’Europa medioevale, ma addirittura viene menzionato tra le ricette romane di Apicio, in una versione primordiale.
Alice Parretta – la food blogger e chef pastry ildolcedialice ha rivisitato per noi questa antica ricetta utilizzando il nostro burro di centrifuga La Montanara. Il risultato è un fresco e delizioso pain perdu salato, ideale per un brunch in compagnia. Mano ai fornelli!

Risotto di gamberi bisque agrumi mantecato burro basilico

CHEF

Alice Parretta

CUCINA

Francese

DIFFICOLTÀ

Facile

SOCIAL

ildolcedialice

Lista degli ingredienti

  • PER 4 PERSONE

  • TEMPO DI PREPARAZIONE: 10 MINUTI

  • TEMPO DI COTTURA: 2 MINUTI CAD.

  • 8 fette di pane secco
  • 3 uova grandi 
  • 150 ml di latte fresco
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • 40 g di burro La Montanara

Per la farcitura

  • 1 avocado medio non troppo maturo
  • 100 g di feta greca 
  • 16 lamponi freschi
  • q.b. semi di papavero

Procedimento per realizzare il pain perdu salato, avocado, feta e lamponi

Il pane

1 Inserire in una scodella capiente il latte con le uova, il sale e il pepe: lavorare con i rebbi di una forchetta o una piccola frusta a mano e miscelare il composto in modo che risulti omogeneo.

2 Prendere una fetta di pane raffermo alla volta, e immergerla nel liquido a base di latte e uova in modo che si imbeva bene su tutti e due i lati. Proseguire con le altre fette di pane.

3 Predisporre sulla fiamma media una padella con una noce di burro da lasciare sciogliere completamente fino a sfrigolare: adagiare il sandwich e far dorare su entrambi i lati.

4 Procedere anche con le altre fette di pane, poi tagliare in due i pain perdu farciti e servire caldi.

In base a quanto il pane risulti più raffermo oppure più fresco, potrebbe essere necessaria una maggiore quantità di liquidi dove imbere le fette di pane. Il mio consiglio è quello di partire con queste dosi, qualora vedeste che il pane tende ad assorbire molto, basatevi sul numero di fette rimanenti e magari rifate mezza dose di bagna a base di latte e uovo per terminare tutte le fette.

Il consiglio

Una variante possibile è quella di realizzare il pain perdu farcendolo: imbevete bene il pane, soffriggete due fette nel burro da un solo lato poi appaiatele tenendo all’interno i lati dorati farcendo con prosciutto cotto e formaggio. Dorate nuovamente il panino su entrambi i lati esterni.

La videoricetta

Share this recipe