Descrizione Progetto

Golosità assoluta: la devil’s food cake

Ghiotti strati di cioccolato alternati da una crema al cioccolato

La devil’s food cake è una torta di origine americana, definita peccaminosa perché mette a dura prova la gola di tutti gli amanti del cioccolato.

Elaborata, stratificata, guarnita e ulteriormente ricoperta da una ganache… al cioccolato! Non lasciamoci intimorire dalla preparazione, invece dotiamoci di tutti gli ingredienti (di qualità, certamente)  e degli strumenti (pochi!) che ci consentiranno di gioire e condividere questo sublime inno al cacao. La ricetta così presentata è frutto del lavoro della bravissima Chef Pastry Alice Parretta che per questa ricetta ha utilizzato il burro di centrifuga Gran Gourmet nel formato professionale da 1 kg per un impasto umido, soffice e saporito.

Devil's food cake

PASTRY BLOGGER

Alice Parretta

CUCINA

Italiana

DIFFICOLTÀ

Facile

SOCIAL

ildolcedialice

Lista degli ingredienti

  • TEMPO DI PREPARAZIONE:
    20 MINUTI

  • TEMPO DI COTTURA:
    35-40 minuti

  • DOSI: stampo Ø 16 cm

  • 150 g di caffè appena fatto

  • 60 g di latte
  • 60 g di yogurt

  • 50 g di burro di centrifuga Gran Gourmet

  • 4-5 gocce di limone

  • 1 uovo

  • 200 g di zucchero

  • 160 g di farina 00

  • 3 g di sale

  • 1 cucchiaino di bicarbonato

  • 1/2 cucchiaino di lievito chimico

  • 35 g di cacao

Per la crema al cioccolato

  • 180 g di panna fresca

  • 160 g di cioccolato fondente

  • 40 g di burro di centrifuga Gran Gourmet

Procedimento per realizzare la devil’s food cake

1 Per preparare la Devil’s food cake iniziate facendo il caffè con la moka, vi servirà appena fatto anche se non bollente!

2 In una ciotolina capiente inserite il latte con lo yogurt e le gocce di succo di limone, mescolate e lasciate riposare una decina di minuti. Il latticello “fatto in casa” si addenserà leggermente dopo pochi minuti.

3 Fondete il burro al microonde o a bagnomaria e tenete da parte.

4 Scaldate il forno a 180° C modalità statica.

5 In una boule capiente mescolate bene l’uovo intero con il sale, lo zucchero, poi unite il caffè a filo sempre mescolando, il latticello e il burro fuso.

6 A parte setacciate la farina con il cacao e le due polveri lievitanti, e incorporate al composto lavorando l’impasto con una frusta a mano, fino a ottenere una consistenza priva di grumi. 

7 Imburrate bene e infarinate uno stampo a cerniera diametro 16 cm.

8 Versate l’impasto nello stampo e cuocete circa 40 minuti, coprendo con un foglio di alluminio se la superficie dovesse scurirsi troppo velocemente rispetto ai tempi di cottura e comunque effettuando la prova stecchino prima di sfornare.

9 Lasciate freddare su una griglia rimuovendo anello e base appena la torta sarà tiepida, in modo che freddi velocemente senza trattenere umidità interna.

10 Nel frattempo dedicatevi alla crema per la farcitura: tagliate a scaglie il cioccolato e inseritelo in un contenitore possibilmente alto e stretto. 

11 Scaldate a parte la panna fresca, al microonde o in una casseruola. 

12 Quando la panna sfiorerà il bollore, versatela sul cioccolato, mescolatela delicatamente fino a ottenere una consistenza omogenea poi inserite il burro a tocchetti.

13 Lavorate il composto con il minipimer facendo attenzione a non incorporare aria sotto la cupola del mixer, copritela con pellicola a contatto e lasciatela riposare in frigorifero.

14 Quando la torta e la crema saranno fredde, tagliatela in tre strati di uguale spessore: spalmate un po’ di crema sulla base del primo disco e ripetete per gli altri due dischi.

15 Spatolate abbondante crema sui bordi della torta, livellandola e stuccando bene le pareti e le fessure tra uno strato e l’altro. Lisciate la superficie poi inserite la crema rimasta in una tasca da pasticcere e decoratela con dei ciuffi sulla parte superiore.

17 Lasciate freddare in frigorifero, ed estraete la torta circa un’ora prima di servirla.

I consigli

✔ Solitamente queste torte hanno uno dei tre dischi con la bombatura della superficie della torta: utilizzatelo come ultimo disco, girandolo al contrario in modo che la superficie della torta sia liscia e facilmente glassabile.